News

Viva la vitamina C: fa bene come camminare

2 min

Riprendiamo da www.farmacia.it una news molto interessante.

Uno studio americano rivela che assumerne un supplemento ogni giorno tonifica il cuore e lo preserva da rischi (ed è meglio evitare certigrassi). Lo studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università del Colorado rivela che supplementi giornalieri di vitamina C possono dare al cuore lo stesso tipo di benefici che assicura una camminata al giorno alle persone obese (ma lavoraretroppo aumenta i rischi cardiaci).

Secondo quanto emerge dalla ricerca americana, che sarà presentata al meeting al 14th International Conference on Endothelin di Savannah, assumere una compressa al giorno di vitamina C può addirittura sostituire l’esercizio fisico regolare,

per quanto riguarda gli effetti positivi che se ne ricavano a livello cardiovascolare (ma il freddo fa male al cuore).

Gli specialisti hanno notato che i vasi sanguigni delle persone insovrappeso o obese mostrano maggiore attività della proteina endotelina-1 (Et-1), e che lo sport contribuisce a ridurre i livelli eccessivi di Et-1. L’effetto vasocostrittore, ossia il restringimento dei vasi sanguigni porta infatti chi ha chili di troppo a essere meno in grado di far fronte alle esigenze mutevoli del flusso sanguigno: un fatto che aumenta il rischio di malattia vascolare. Viceversa, annotano gli scienziati, la vitamina C ha la capacitàdi migliorare la funzionalità dei vasi, e di ridurre il livello di Et-1.

Per giungere a queste conclusioni, gli studiosi hanno seguito 35 adulti sedentari, sovrappeso o obesi per un periodo di tre mesi. Venti hanno preso regolarmente ogni giorno supplementi divitamina C,

mentre 15 hanno seguito un programma di esercizio aerobico. E al termine della sperimentazione, i test hanno dimostrato che 500 mg di vitamina C al giorno hanno ridotto i livelli di Et-1 quanto lo sport. Occorre però ricordare, che le autorità sanitarie raccomandano 40 mg di vitamina C a lgiorno (un’arancia media contiene circa 45 g di vitamina C), mentre una delle singole compresse usate dai ricercatori americani ne contiene oltre 470.

condividi
Vuoi chiedere un consiglio al nostro esperto?