Lo sapevi che

Crauti al cumino

< 1 min

Cavoli e cren sono sì ricchi di isotiocianati, ma da crudi. Quando li cuocete il loro odore (e i benefici) si volatilizzano. Provate allora a farli crudi. Non siete abituati? Ecco una ricetta semplicissima che li rende anche molto digeribili. Tagliate finissimi un paio d’etti di crauti, poi mescolateli con un pizzico di sale, mezzo cucchiaino di semi di cumino e, volendo, qualche bacca di ginepro. Aggiungete qualche goccia di aceto e lasciate marinare una mezz’ora. Prima di consumarli condite con olio extravergine di oliva.
 

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?