News

Benessere del cuore, sodio e compresse effervescenti.

2 min

Ecco cosa dice un nuovo studio.

L’eccessiva quantità di sodio contenuta nei medicinali di tipo effervescente o solubile aumenta il rischio di infarto e ictus del 16% rispetto a chi prende gli stessi medicinali in formulazione diversa. Questo è quanto emerge da un recente studio condotto dalla University of Dundee e pubblicato sul British Medical Journal. Addirittura il rischio di ipertensione si moltiplica di sette volte e i tassi di mortalità sono più alti del 28% per chi prende farmaci con alto contenuto di sodio.

Lo studio ha preso in esame principalmente analgesici, integratori vitaminici e antinausea, confrontando il rischio cardiovascolare di 1,2 milioni di individui che prendevano formulazioni ad alto contenuto di sodio (per esempio gli effervescenti) o versioni a minor contenuto di sodio degli stessi farmaci.

Bios Line, da sempre attenta al benessere delle persone, ha sviluppato Apix Propoli effervescente, una soluzione utile per contrastare i disturbi dell’inverno che, pur garantendo l’ottimale quantità di attivi, si presenta in compresse molto più piccole del normale: 1,5 grammi invece di 4,5 grammi, proprio per ridurre al minimo l’apporto di sodio.

condividi
Vuoi chiedere un consiglio al nostro esperto?