Healty tips

Un inverno senza malinconia

< 1 min

WINTER BLUE È LA TRISTEZZA CHE PUÒ COGLIERE DURANTE IL PERIODO INVERNALE.

Sorry, this entry is only available in Italian.

Uno studio dell’Università di Copenhagen ha dimostrato che alla base di questo disturbo c’è l’attività di una proteina chiamata Sert. Questa ha il compito di trasportare la serotonina (il cosiddetto ormone del buonumore) verso le zone di connessione, ma in alcuni casi, nel periodo invernale, il livello di Sert tende a salire e a “imprigionare” la serotonina impedendole di agire. Il problema riguarda mediamente 1 persona su 5. Per contrastarlo, il primo consiglio è cercare di trascorrere più tempo possibile all’aria aperta ed integrare l’alimentazione con estratti vegetali in grado di stimolare la produzione di serotonina in modo naturale. Primo fra tutti lo Zafferano. Questa preziosa spezia (il suo costo al grammo supera quello dell’oro), è uno degli alimenti più ricchi di carotenoidi, fra cui il safrenale e la crocina, che favoriscono appunto la produzione di serotonina.

Il giallo del buonumore
Lo Zafferano si ricava dagli stimmi del fiore di una piccola pianta erbacea, il Crocus sativus. Originaria dell’Asia minore, oggi si coltiva in tutti i Paesi a clima caldo-secco soleggiato fra cui l’Italia e, in particolare, in Abruzzo, Umbria, Marche, Sardegna e Sicilia. Il suo alto valore deriva dagli alti costi di produzione: i suoi fiori devono essere raccolti a mano e sempre al mattino e ce ne vogliono circa 200 mila per ottenere solo un chilo di zafferano. Poi gli stimmi vengono fatti essiccare al sole e, sempre senza l’uso di macchinari, vengono ridotti in polvere.

share
Do you want to receive Bios Line’s seasonal tips?