Consigli per stare bene

Sbalzi di pressione, meglio evitarli

< 1 min

Con l’arrivo dell’autunno è indispensabile prestare maggiore attenzione alla pressione

Quando si verificano ripetutamente, gli sbalzi di pressione non fanno bene alle pareti delle arterie. Per questo, proprio in questi casi, è indispensabile monitorare la pressione con maggiore frequenza e limitare il consumo di sostanze che possono favorire l’innalzarsi della pressione come alcol, sale, grassi, fumo e sedentarietà.

Meglio di tutto è seguire un’alimentazione sana e bilanciata, tenere sotto controllo il peso e muoversi il più possibile ogni giorno, perché l’attività fisica, oltre ad avere un effetto benefico su tutto il sistema cardiocircolatorio, aiuta a ridurre la pressione sanguigna e a tenere sotto controllo lo stress, un fattore che può incidere sull’aumento della pressione.

DALL’OLIVO UNA FONTE DI BENESSERE PER LE ARTERIE
Siamo abituati a considerarlo un condimento tipico e salutare della nostra dieta mediterranea, ma dall’ulivo, e in particolare dalle sue foglie e dai suoi frutti, si estraggono anche molecole con azioni molto interessanti. È il caso dell’Oleuropeina, la sostanza che dà il caratteristico sapore amaro alle olive e che costituisce il polifenolo più abbondante presente nell’olio. Lo stesso vale per l’Idrossitirosolo che, alla quantità di 5 mg/giorno si è dimostrato in grado di inibire l’ossidazione delle lipoproteine LDL e quindi, rende meno aggressivo il colesterolo “cattivo”. Unico inconveniente l’apporto calorico.
Infatti, ogni grammo di olio di oliva apporta 9 calorie. Il che significa, volendo raggiungere la quantità di 5 mg di Idrossitirosolo, assumere ben 2160 calorie al giorno solo con il condimento. Da qui l’utilità di alcuni integratori specifici, che forniscono la quantità ideale di Idrossitirosolo senza mettere a repentaglio la silhouette.

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?