Consigli per stare bene

Per un buon sonno

< 1 min

SALVO POCHI FORTUNATI, LA MAGGIOR PARTE DI NOI IN ESTATE DORME MENO E FATICA A PRENDERE SONNO.

La temperatura del corpo, che quando dormiamo scende di circa un grado e mezzo, a causa del caldo si abbassa più lentamente. Non solo: le maggiori ore di luce alterano il funzionamento del nostro orologio interno, cioè la ghiandola pineale o epifisi, che secerne la melatonina, l’ormone che favorisce il sonno. Ed è un problema che si aggrava con l’avanzare dell’età, perché invecchiando produciamo sempre meno melatonina. Inoltre, d’estate tendiamo a fare le ore piccole e mangiare più tardi posticipando la digestione e il momento di andare a letto. Così, per questo insieme di fattori, dormiamo meno e, anche se siamo in vacanza, durante il giorno siamo più spossati e distratti. Per riequilibrare il ciclo sonno-veglia e favorire l’addormentamento, può essere utile fare ricorso a un integratore a base di melatonina. Questa sostanza è un valido aiuto anche per chi soffre di jet-lag a causa del diverso fuso orario, perché in modo naturale contribuisce a regolare l’orologio interno, sincronizzandolo sul diverso ritmo giorno-notte.

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?