Consigli per stare bene

L’energia del gruppo B

< 1 min

Intolleranze o situazioni di celiachia, scelte alimentari come l’essere vegetariani o vegani, ma anche lo stress o l’assunzione di alcuni farmaci, possono determinare una carenza di vitamina B.

I sintomi possono essere diversi. Si va dall’eccessiva secchezza della pelle, all’irritabilità, l’insonnia, la stanchezza, la perdita di appetito ecc., perché le vitamine del gruppo B svolgono ruoli differenti, ma tutte hanno in comune il compito di favorire, come coenzimi, la trasformazione del cibo nell’energia necessaria all’organismo per le sue diverse funzioni.

Ampiamente presenti negli alimenti di origine animale (carne, uova, pesce, latte), le vitamine B si possono trovare, ma in misura minore, anche nei vegetali, nei legumi e negli alimenti integrali. Il guaio è che la prolungata esposizione alla luce e la cottura, così come la surgelazione o l’inscatolamento, ne riducono notevolmente la quantità effettiva. Per assicurarsene il corretto apporto o reintegrarle rapidamente, soprattutto nei casi di stress, affaticamento o dopo una terapia antibiotica, può quindi essere utile ricorrere a un integratore specifico da assumere preferibilmente al mattino o comunque lontano dai pasti per favorirne l’assorbimento.

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?