Le piante amiche della memoria

Per la memoria possono essere d’aiuto alcune piante che favoriscono la funzione mentale come il Ginkgo biloba

Stress, stanchezza, ansia, carenza di sonno sono le cause che più di frequente incidono sulla nostra memoria. La capacità di ricordare dipende, infatti, dall’attenzione che abbiamo prestato a memorizzare un nome o un avvenimento e dalla concentrazione che possiamo utilizzare per far riemergere quel ricordo. Per questo una delle prime regole della buona memoria è imparare a rilassarsi, a staccare la spina quando ci sentiamo troppo oppressi dal ritmo quotidiano. Naturalmente anche l’alimentazione ha la sua importanza e in particolare non devono mancare i grassi insaturi, presenti soprattutto nel pesce (Omega 3) e nell’olio di oliva (Omega 6 e 9).

In caso di necessità, per migliorare il rendimento mentale, si può ricorrere poi ad alcune piante come la Rhodiola rosea, che favorisce la capacità di reazione allo stress, e il Ginkgo biloba che, facilitando il flusso sanguigno anche a livello mentale, stimola la memoria e la funzione mentale.

Memorium QI

Memorium QI è un prodotto a base di Lecitina di Soia concentrata in Fosfatidilcolina, olio di Pesce ricco in DHA, olio di Lino ricco in ALA (Acido Alfa-Linolenico) un Omega 3 vegetale, ed estratti di Rhodiola Rosea, titolata al 1% in salidroside, e Ginkgo biloba titolato al 24% in ginkgoflavonoidi. La Rodiola rosea risulta utile in caso di stanchezza fisica e mentale, il Ginkgo biloba favorisce la memoria e la funzione cognitiva.

Scopri di più