Consigli per stare bene

Le buone pratiche per Capelli Forti

< 1 min

La fragilità, l’assottigliamento e la maggiore caduta dei capelli in autunno sono spesso l’effetto del troppo sole, dei frequenti lavaggi, del cloro e della salsedine “subiti” in estate.

Sull’aspetto e la resistenza dei capelli influiscono molti fattori.

Primo fra tutti l’alimentazione, poiché la sintesi della cheratina di cui sono composti è strettamente legata alla biodisponibilità dei vari micronutrienti.

Per questo, oltre le diete scompensate, sulla capigliatura si ripercuote anche lo stress, situazione che altera l’equilibrio ormonale e il corretto apporto di proteine, minerali e vitamine al follicolo pilifero. Poi, certo, conta anche come si lavano e si trattano i capelli.

I frequenti lavaggi con prodotti non adatti alterano l’equilibrio del cuoio capelluto disidratandolo, al contrario, stimolandone l’eccessiva produzione sebacea, il che ne favorisce l’indebolimento e la caduta. Così pure strofinarli energicamente dopo lo shampoo, perché quando sono bagnati i capelli sono più deboli. E lo stesso vale per l’utilizzo del phon troppo caldo o per l’abuso di spazzole, piastre e ferri che, oltre a disidratarne la fibra, indeboliscono il follicolo pilifero.

Di fronte alla debolezza dei capelli, è necessario ricorrere a prodotti mirati in grado di stimolare la microcircolazione, riequilibrare la cute e apportare consistenza, morbidezza ed elasticità alla loro fibra

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?