Consigli per stare bene

I sali del benessere

< 1 min

È indispensabile reintegrare rapidamente i minerali persi sudando

La sudorazione è il primo meccanismo attraverso il quale il nostro organismo mantiene sotto controllo la temperatura corporea ed evita che questa si innalzi eccessivamente. Con il sudore, infatti, si elimina acqua che, evaporando, induce un abbassamento della temperatura del corpo. Ma con il sudore si eliminano anche sali minerali indispensabili all’equilibrio dell’organismo: il Sodio, per esempio, il cui metabolismo è strettamente correlato a quello del Potassio, che regola l’osmolarità del plasma; il Magnesio che interviene in oltre 300 reazioni enzimatiche e il Cloro, elemento importante in molte funzioni. Se non si compensano rapidamente queste perdite – come può succedere a causa di un prolungato sforzo fisico o quando fa molto caldo – il corpo può risentirne. Per questo, soprattutto in estate, è indispensabile bere regolarmente, almeno due litri di acqua al giorno, e tenere sempre a portata di mano un integratore di sali minerali che permetta di compensarne rapidamente la dispersione.

QUEL SENSO DI MALESSERE
Debolezza, capogiri, mal di testa, sensazione di non reggersi in piedi fino quasi a svenire, sono i segnali più comuni di un calo di pressione, un disturbo abbastanza comune in estate, soprattutto fra le donne. Si parla in questo caso di collasso da calore, un malessere che, anche se leggero, non va sottovalutato. Per prima cosa si consiglia di sdraiarsi all’ombra, possibilmente in una zona ventilata, e di bere molta acqua (mai fredda!) con sali minerali. A chi è soggetto a questi cali, nelle giornate più calde si consiglia inoltre di evitare di stare al sole, di non bere alcolici, di mangiare più frutta e verdura, per reintegrare vitamine e minerali, e di rinfrescarsi più volte bagnando ripetutamente i polsi e le tempie.

condividi
Vuoi ricevere tutti i nostri consigli stagionali?